fbpx

Bando Filse 2020 COVID-19

Digitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese. COVID-19

La Giunta regionale ha approvato con deliberazione del 5 Aprile 2020, il bando Digitalizzazione Delle Micro, Piccole E Medie Imprese“. 

Il bando si propone di migliorare il livello di digitalizzazione delle micro imprese localizzate nei Comuni delle aree costiere, al fine di conseguire un potenziamento della base produttiva, il suo sviluppo tecnologico, la sua competitività e l’occupazione in generale.

Le risorse assegnate al bando sono pari a 3,5 milioni di euro.

Le micro, piccole e medie imprese in forma singola o associata avente il codice Ateco compreso in questa lista:

SEZIONE B – ESTRAZIONE DI MINERALI DA CAVE E MINIERE (SOLO 07-08-09)

SEZIONE C – ATTIVITÀ MANIFATTURIERE (tutta eccetto 10.2 e 12)

SEZIONE D – FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA, GAS, VAPORE E ARIA CONDIZIONATA (tutta eccetto 35.14 e 35.23)

SEZIONE E – FORNITURA DI ACQUA; RETI FOGNARIE, ATTIVITÀ DIGESTIONE DEI RIFIUTI E RISANAMENTO

SEZIONE F – COSTRUZIONI

SEZIONE G – COMMERCIO ALL’INGROSSO E AL DETTAGLIO; RIPARAZIONE DI AUTOVEICOLI E MOTOCICLI 

Codici ammessi:

  • 45.11.01
  • 45.19.01
  • 45.2
  • 45.32
  • 45.40.11
  • 45.40.21
  • 45.40.3
  • 47 (ad eccezione di 47.9 e 47.23)

SEZIONE H – TRASPORTO E MAGAZZINAGGIO
Codici ammessi:

  • 49.4
  • 50.2
  • 52
  • 53

SEZIONE I – ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RISTORAZIONE (tutta eccetto 55.90.10 e 56.10.50)

SEZIONE J – SERVIZI DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE

SEZIONE M – ATTIVITÀ PROFESSIONALI, SCIENTIFICHE E TECNICHE

SEZIONE Q – SANITA’ E ASSISTENZA SOCIALE

SEZIONE R – ATTIVITÀ ARTISTICHE, SPORTIVE, DI INTRATTENIMENTO E DIVERTIMENTO 
Codici ammessi:

  • 90
  • 91
  • 93

SEZIONE S – ALTRE ATTIVITÀ DI SERVIZI (SOLO 95 e 96)

È possibile presentare la domanda dal 05 Maggio 2020 al 8 Maggio 2020.

L’impresa richiedente DEVE essere ubicata nel territorio della regione Liguria e NON DEVE avere sede legale nei comuni dell’entroterra Ligure. (vedi Allegato 2 del bando per la lista dei comuni esclusi)

  • Spese relative a consulenze o all’implementazione di siti internet, campagne di digital/web marketing, e-commerce, punto vendita digitale, ecc.
  • Acquisto di hardware
  • Acquisto di software, brevetti, licenze, programmi informatici

La spesa minima non può essere inferiore a 1000€

I progetti che verranno accettati riceveranno un contributo (a fondo perduto) pari al 60% della spesa ammissibile, con un massimo di 5000 €.

Esempio:

Creazione di un E-Commerce

  • costo: 3500€
  • contributo: 2100€
  • costo effettivo per l’impresa: 1400€

 

Se il costo di realizzazione fosse invece 10.000€ il contributo sarà di 5000€ (contributo massimo)

Assolutamente sì. In caso di approvazione non sarà però possibile realizzare progetti diversi da ciò che è stato approvato. 

Contattami per richiedere un preventivo per la realizzazione di un sito web.

Possono essere presentati anche progetti già avviati a partire dal 23 Febbraio 2020 purché non siano ancora stati conclusi al momento della domanda.

Vuoi approfittarne?

Scrivimi o chiamami senza impegno e spiegami brevemente la tua idea. Sono sicuro che insieme troveremo una soluzione!